Per le festività ortodosse ringrazio  particolarmente la

sig.ra Viola per i preziosi suggerimenti

 

 

 

 

Collegati alla pagina

Facebook

del sito

Casella di testo: “Conoscere quando e perché ‘l’altro’ è in festa favorisce senz’altro il dialogo. 
Se non so cosa fa soffrire o gioire il mio prossimo, se ignoro il motivo e le circostanze che rallegrano chi mi sta accanto, se trascuro il ricordo degli eventi che lo hanno amareggiato, come posso essere disposto a dialogare in profondità, a capire ciò che davvero gli arde nel cuore?” - 
Enzo Bianchi, priore del Monastero di Bose

FESTIVITA’ CATTOLICHE

Anno 2019

FESTIVITA’ EBRAICHE

Anno 5779

FESTIVITA’ ISLAMICHE

Anno 1439

FESTE ORTODOSSE

anno 2019

Calendario InterreligiosoMarzo 2019

NOTA: le festività ebraiche iniziano sempre al tramonto della sera precedente il giorno in cui viene riportato nel calendario. Ad es. il sabato ha inizio con la prima stella del venerdì sera e termina al tramonto del giorno successivo. Questo vale per tutte le festività ebraiche segnalate nel calendario.

Risultati immagini per PURIMRisultati immagini per annunciazione beato angelicoRisultati immagini per san giuseppeRisultati immagini per MERCOLEDI DELLE CENERI

1

 

 

2

 

SHABBAT

3

 

IV DOMENICA TEMPO ORDINARIO

4

 

 

5

 

 

6

 

MERCOLEDI’ DELLE CENERI: in questo giorno, nelle chiese, si celebra una funzione religiosa durante la quale vengono poste sul capo dei fedeli delle ceneri ottenute bruciando le palme benedette dell'anno precedente. Con questo rito inizia la Quaresima, tempo di preparazione: dei penitenti alla riconciliazione solenne del Giovedì Santo, dei catecumeni al Battesimo (da ricevere nella Veglia Pasquale), e di tutto il popolo cristiano ad una preparazione più intensa alla Pasqua, con digiuni, preghiere e opere di carità. Il cammino quaresimale dura quaranta giorni e arriva fino al Giovedì Santo, il grande giorno del perdono, e con la Messa vespertina «nella Cena del Signore» si entra nel Triduo Pasquale.

Durante la Quaresima ha luogo fin dai primi secoli della Chiesa, la preparazione dei catecumeni adulti al battesimo, da ricevere nella notte pasquale.  Fino al Medioevo, il tempo quaresimale era anche il tempo della penitenza pubblica cui doveva sottostare chi si era macchiato di peccati gravi per poter accedere nuovamente all’Eucaristia nella veglia pasquale.

 

7

 

 

8

 

 

9

 

SHABBAT

10

 

 I DOMENICA DI QUARESIMA

11

 

 

12

 

 

13

 

 

14

 

 

 15

 

 

16

 

SHABBAT

17

 

II DOMENICA DI QUARESIMA

18

 

 

19

 

SAN GIUSEPPE Solennità di san Giuseppe, sposo della beata Vergine Maria: uomo giusto, nato dalla stirpe di Davide, fece da padre al Figlio di Dio Gesù Cristo, che volle essere chiamato figlio di Giuseppe ed essergli sottomesso come un figlio al padre. La Chiesa con speciale onore lo venera come patrono, posto dal Signore a custodia della sua famiglia.

 

20

 

13° g. del mese di Adar - Ta'anit Ester (Digiuno di Ester) Si ricorda la regina Ester che aveva digiunato per tre giorni, invocando l'aiuto di Dio, prima di recarsi dal re Assuero ed ottenere la grazia in favore del popolo ebraico, minacciato di sterminio dal perfido Haman. E' anche la vigilia della festa di Purim.

 

21

 

14° g. del mese di Adar - PURIM Si ricorda un fatto accaduto circa 2500 anni fa in Persia durante il regno di Assuero. Haman, perfido consigliere del re, voleva sterminare tutti gli ebrei del regno. Per intercessione della regina Ester - una giovane ebrea che era diventata moglie del re nascondendo la propria origine - gli ebrei vennero salvati. A ricordo dello scampato pericolo fu istituita la festa di Purim (lett. le sorti), perchè il giorno stabilito per il massacro era stato estratto a sorte dal perfido Haman. La festa è caratterizzata da uno spirito estremamente gioioso: si legge pubblicamente il libro di Ester; si fanno doni ai bisognosi; si inviano cibi e bevande agli amici; si partecipa a uno speciale banchetto in cui si beve vino a volontà. I bambini usano mascherarsi, in ricordo del ribaltamento delle sorti.

22

 

15° g. del mese di Adar - Shushan Purim. E' il 2° giorno della festa di Purim. Ester, dopo esser riuscita a salvare il suo popolo dal rischio di sterminio, deve eliminare Haman e i suoi sostenitori. Poichè costoro erano molto numerosi nella città di Susa (Shushan), capitale dell'impero persiano, Ester chiede un giorno in più per mettere fine ai suoi nemici.

 

23

 

SHABBAT

24

 

III DOMENICA DI QUARESIMA

25

 

 ANNUNCIAZIONE DEL SIGNORE I nove mesi tra la concezione e la nascita del Salvatore spiegano la data odierna rispetto alla solennità del 25 dicembre. È una solennità che ricorda quando nella città di Nazareth l’angelo del Signore diede l’annuncio a Maria: «Ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo», e Maria rispondendo disse: «Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola».

 

26

 

 

27

 

 

28

 

 

29

 

 

30

 

 

31

 

IV DOMENICA DI QUARESIMA