Collegati alla pagina

Facebook

del sito

Casella di testo: “Conoscere quando e perché ‘l’altro’ è in festa favorisce senz’altro il dialogo. 
Se non so cosa fa soffrire o gioire il mio prossimo, se ignoro il motivo e le circostanze che rallegrano chi mi sta accanto, se trascuro il ricordo degli eventi che lo hanno amareggiato, come posso essere disposto a dialogare in profondità, a capire ciò che davvero gli arde nel cuore?” - 
Enzo Bianchi, priore del Monastero di Bose

FESTIVITA’ CATTOLICHE

Anno 2021

FESTIVITA’ EBRAICHE

Anno 5781

FESTIVITA’ ISLAMICHE

Anno 1442

FESTE ORTODOSSE

anno 2021

Calendario InterreligiosoLuglio 2021

NOTA: le festività ebraiche iniziano sempre al tramonto della sera precedente il giorno in cui viene riportato nel calendario. Ad es. il sabato ha inizio con la prima stella del venerdì sera e termina al tramonto del giorno successivo. Questo vale per tutte le festività ebraiche segnalate nel calendario.

È la festa del sacrificio per i musulmani. Un'occasione per ricordare che  il dialogo vince - SantalessandroIl Tempio di SalomoneIl Tempio di Salomone

1

 

 

2

 

 

3

 

SHABBAT

4

 

XIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

5

 

 

6

 

 

7

 

 

8

 

 

9

 

 

10

 

SHABBAT

11

 

 XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

12

 

 

13

 

 

14

 

 

 15

 

 

16

 

 

17

 

TISHA BE-AV Ricorre il Tisha Be-Av, il giorno 9 del mese di Av. Si pratica il digiuno di Av in cui si ricorda la presa e distruzione del Primo e del Secondo Tempio di Gerusalemme; il primo Tempio fu costruito da re Salomone e raso al suolo dalle truppe di Nabucodonosor nel 586 a.C. e da lì seguì la deportazione degli ebrei a Babilonia. Il secondo Tempio invece fu distrutto dall’imperatore romano Tito nel 70 d.c. Secondo una tradizione i due eventi, seppur distanti tra loro nel tempo, avvennero sempre il giorno 9 del mese di Av. Le sinagoghe  per l’occasione vengono spogliate di ogni ornamento ed è giorno di lutto e di digiuno.

 

18

 

XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

19

 

 

20

 

AID AL ADHA o AID EL KABIR (festa del montone) è letteralmente chiamata la “grande festa” riferita al sacrificio di Abramo (ritenuto insieme al figlio Ismaele il costruttore della Ka’ba, il sacro edificio a forma cubica presente a La Mecca, meta del pellegrinaggio). In ricordo del montone che venne sacrificato al posto del figlio di Abramo, ogni famiglia cucina un agnello e ne offre una parte ai poveri, ed è per questo che viene considerata anche come un momento di forte riconciliazione. È anche la conclusione del Pellegrinaggio (ultimo dei cinque pilastri dell'Islam, in arabo è detto "hajj", da cui il nome di questo mese del calendario islamico lunare) che si svolge nei primi giorni di Dhu-l-Hijja. Per la comunità islamica è la festa più importante, per questo si inizia con una grande preghiera pubblica.

 

21

 

 

22

 

 

23

 

 

24

 

SHABBAT

25

 

XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

26

 

 

27

 

 

28

 

 

29

 

 

30

 

 

31

 

SHABBAT